top of page
  • Immagine del redattoreSergio Bombelli

Come fare social media marketing? Strategie, obiettivi e KPI


Nell'era digitale, il social media marketing è una delle strategie più efficaci e indispensabili per le aziende che desiderano aumentare la loro visibilità online e costruire una relazione significativa con il loro pubblico.


In questo articolo ti aiuterò a capire cosa sia effettivamente il social media marketing: partendo dalla sua definizione, vedremo quali sono gli obiettivi specifici che questa forma di marketing può aiutarti a raggiungere e capiremo come scegliere il social network più adatto al tuo obiettivo aziendale.


Poi passeremo al concetto di piano editoriale contrapponendolo a quello di calendario editoriale, per comprendere come e cosa pubblicare all’interno delle tue pagine sui social network.


L'ultimo step sarà capire le metriche principali da tenere d'occhio per capire se le azioni che hai intrapreso sono in linea con gli obiettivi che hai delineato.


Pronto ad entrare nel mondo del social media marketing?


Di cosa ti parlerò in questo articolo?


Come fare social media marketing

Cos'è il social media marketing?


Il social media marketing (o SMM) è una strategia di marketing che prevede l’utilizzo dei social network per comunicare.


In sostanza, il SMM utilizza le piattaforme social come Facebook, Instagram, TikTok, X (ex Twitter), Linkedin e Pinterest per promuovere un brand, prodotti o servizi, sfruttando la potenza del coinvolgimento della community e della condivisione di contenuti.


Questa forma di marketing non si limita semplicemente alla pubblicità; è un modo per interagire con il pubblico, costruire relazioni, aumentare la notorietà del brand e guidare il pubblico verso il sito web dell'azienda. 


Attraverso strategie mirate e contenuti ottimizzati, il social media marketing consente di trasformare semplici utenti in clienti fedeli, creando un dialogo bidirezionale che porta valore sia per l'azienda sia per i consumatori.


Ma cosa si può effettivamente raggiungere implementando una strategia di social media all'interno della propria strategia digitale?



Gli obiettivi del social media marketing


Per scegliere l’obiettivo da raggiungere attraverso i social media ti consiglio di partire da una domanda per niente scontata: 


Perchè vuoi utilizzare il social media marketing per promuovere la tua attività?

Quali sono gli obiettivi del social media marketing

Una volta compreso il tuo perchè, sarà più semplice capire quale dei seguenti obiettivi dovrai perseguire:


  1. Aumentare la brand awareness: utilizzare i social media per aumentare la notorietà e la riconoscibilità del marchio tra il pubblico, rendendo più persone consapevoli dell'esistenza del brand e dei suoi valori.

  2. Engagement: stimolare l'interazione attiva degli utenti con il brand, tramite like, commenti, condivisioni e altre forme di partecipazione. Un elevato engagement è indice di una forte connessione tra il brand e il suo pubblico.

  3. Generazione di lead: attrarre potenziali clienti interessati ai prodotti o servizi offerti dall'azienda, con l'obiettivo di convertirli in clienti effettivi. I social media possono essere una piattaforma efficace per raccogliere informazioni di contatto o indirizzare traffico qualificato verso siti web aziendali.

  4. Aumento del traffico web: Utilizzare i contenuti sui social media per indirizzare gli utenti verso il sito web aziendale, aumentando così il traffico e potenzialmente anche le conversioni o le vendite.

  5. Supporto e servizio clienti: fornire assistenza ai clienti in modo rapido ed efficiente tramite i social media, migliorando la soddisfazione del cliente e la percezione del brand.

  6. Raccolta di insight e feedback del mercato: ascoltare le conversazioni sui social media per raccogliere feedback preziosi sui prodotti o servizi e identificare tendenze del mercato o opportunità di miglioramento.

  7. Aumentare le vendite: valoeizzare le peculiarità dei tuoi prodotti e il valore aggiunto dei tuoi servizi attraverso i contenuti è un ottimo modo per portare i tuoi potenziali clienti verso l'acquisto.

Se hai appena cominciato a fare attività di social media marketing ti consiglio di partire da un solo obiettivo. Una volta scelto entra in gioco un’altra decisione cruciale:


Quale social network è più adatto per raggiungere il tuo obiettivo di marketing? Su quali piattaforme social trascorrono più tempo i tuoi potenziali clienti?

Nel prossimo paragrafo ti fornirò una panoramica sui principali social network (TikTok, Instagram, Facebook e Linkedin) per aiutarti a capire su quale piattaforma sviluppare la tua comunicazione.



Come scegliere il social network adatto al tuo obiettivo


Prima di decidere su quale social network investire le tue risorse occorre che tu faccia alcune riflessioni riguardo il pubblico che intendi raggiungere. Per aiutarti in questa decisione ti illustrerò alcune peculiarità come il tipo di pubblico, il formato di contenuti da pubblicare e alcune statistiche rilevanti dei principali social network.



Come scegliere il social network per fare social media marketing

Ecco un'analisi dettagliata di Facebook, Instagram, TikTok e Linkedin:


Facebook

Innanzitutto devi sapere che Facebook è il social media più longevo e con la community più vasta, conta infatti oltre 2 miliardi di utenti attivi ogni mese provenienti da tutto il mondo.


Facebook è nato come social network per connettersi con amici e familiari, ma anche come strumento per le aziende per raggiungere e interagire con il pubblico, tramite la pubblicazione di contenuti, annunci pubblicitari e la creazione di eventi o gruppi.


É il social network per le persone più adulte adatto a raggiungere generalmente persone con più di 30 anni.


Su Facebook è possibile condividere diverse tipologie di contenuto come post testuali, link, foto e video.


Instagram

A differenza di Facebook, Instagram è un social network prettamente visivo, focalizzato sulla condivisione di foto e video, con particolare attenzione all'estetica.


Il pubblico presente sulla piattaforma ha principalmente un’età compresa tra i 18 e i 34 anni, con un trend crescente che sta portando anche gli over 35 ad utilizzare la piattforma.


Instagram è il social network ideale per i brand che puntano un pubblico giovane, ma con una buona capacità di spesa.


I formati di contenuto dominanti sono le foto e video brevi, ma offre anche la possibilità di pubblicare caroselli di immagini.


TikTok

TikTok è il social network più utilizzato dalla generazione Z che sfrutta video brevi altamente coinvolgenti per mantenere le persone incollate allo schermo.


È diventata un punto di riferimento per la scoperta di contenuti virali e ad oggi è il social network che offre maggiori opportunità per quanto riguarda la viralità dei contenuti: su TikTok qualunque profilo ha le stesse possibilità di creare contenuti da centinaia di migliaia di visualizzazioni, se vuoi scoprire come ho creato un contenuto da più di 700 mila views leggi l’articolo che ho scritto.


Tornando alla questione pubblico, TikTok ha una forte presenza di utenti con età inferiore ai 24 anni ed è ideale per accaparrarsi l’attenzione delle nuove generazioni.


Un’ulteriore statistica che conferma la potenza di TikTok è che conta oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni mese in tutto il mondo.


LinkedIn

Linkedin è il social network professionale, perfetto per le aziende che operano nel mercato B2B. Essendo un social dedicato al mondo del lavoro, l’età non è una variabile chiave: quel che conta è capire il mercato potenziale in base alle figure professionali e al settore di appartenenza.


La piattaforma conta oltre 700 milioni di utenti, molti meno dei colossi citati in precedenza ma consente di raggiungere in maniera efficace aziende e professionisti.


I formati dei contenuti su Linkedin sono molto simili a quelli di Facebook infatti è possibile utilizzare post testuali, immagini, articoli, video professionali e presentazioni.


Se vuoi saperne di più sui contenuti dei social network ti invito a consultare la guida alla dimensione dei post che ho preparato.


Ora che hai capito le differenze tra i principali social è il momento di capire come creare la comunicazione attraverso il piano editoriale e il calendario editoriale.



Piano editoriale vs calendario editoriale


L’elemento più importante che devi considerare nella tua strategia di social media marketing è il contenuto.


Ma come si fa a decidere cosa pubblicare sui social?

La risposta è piano editoriale.


Il piano editoriale è un documento strategico che funge da mappa per garantire che ogni contenuto sia allineato con gli obiettivi di marketing più ampi e risponda ai bisogni e interessi del tuo pubblico. 


Ti consiglio di pensare almeno a 3 tipologie diverse di contenuto da utilizzare nella tua comunicazione per cercare di “agganciare” i tuoi potenziali clienti in modi diversi.


Se per esempio hai un’azienda e decidi di utilizzare Linkedin per comunicare potresti pensare di creare 3 format differenti che trattano argomenti diversi:

  • Format 1: vita aziendale, una serie di contenuti che raccontano le sfide, gli eventi e la vita in azienda con l’obiettivo di notorietà.

  • Format 2: i prodotti, una serie di contenuti che spiegano le caratteristiche, i benefici e l’utilità dei tuoi prodotti con l’obiettivo di vendita.

  • Format 3: parola ai dipendenti, una serie di contenuti dove vengono intervistati i dipendendenti dell’azienda che raccontano la loro esperienza con l’obiettivo di attrarre talenti nell’organico aziendale.


Una volta scelti i 3 format e creato i contenuti dovrai porti un’altra domanda cruciale:


quando pubblicare sui social?

Per aiutarti a gestire e calendarizzare i contenuti devi assolutamente avere un calendario editoriale, cioè un documento che tiene traccia del calendario di pubblicazione dei contenuti.


Se non sai da dove iniziare con la gestione dei contenuti e con la calendarizzazione, ho preparato un calendario editoriale che puoi scaricare gratuitamente.



Template gratis calendario editoriale per social media marketing


I KPI del social media marketing


Hai pubblicato i contenuti e adesso?

Qui comincia l’ultima fase del processo di social media marketing, cioè l’analisi dei dati attraverso i Key Performance Indicators, chiamati anche KPI.


I Key Performance Indicators (KPI) del social media marketing sono metriche utilizzate per misurare l'efficacia delle strategie di marketing sui vari canali social. 


Questi KPI ti permettono di valutare se stai raggiungendo i tuoi obiettivi di marketing, consentendoti di apportare modifiche strategiche o tattiche quando necessario. 


Ogni social network ha i suoi KPI, ma eccone universali validi per tutte le piattaforme social:


Engagement

L'engagement include like, commenti, condivisioni e risposte ai tuoi post. È un indicatore chiave dell'interesse e dell'interazione del tuo pubblico con il tuo contenuto. Un elevato livello di engagement indica che il contenuto risuona bene con il tuo pubblico.


Portata (Reach)

La portata si riferisce al numero di persone uniche che hanno visto il tuo post. Questo KPI aiuta a capire quanto ampiamente il tuo messaggio si sta diffondendo tra il pubblico.


Impressioni

Le impressioni indicano quante volte il tuo contenuto è stato visualizzato. A differenza della portata, che conta solo utenti unici, le impressioni possono includere visualizzazioni multiple dello stesso contenuto da parte dello stesso utente.


Tasso di Clic (Click-Through Rate - CTR)

Il CTR è la percentuale di persone che hanno cliccato su un link nel tuo post rispetto al numero totale di impressioni. Questo KPI è essenziale per valutare l'efficacia del tuo messaggio nel motivare l'azione.


Tasso di Crescita dei Follower

Il tasso di crescita dei follower misura quanto velocemente stai guadagnando nuovi seguaci nel tempo. Questo indica l'attrattività e la rilevanza del tuo brand su una determinata piattaforma social.


Questi sono solo alcuni dei KPI di base che dovrai monitorare una volta pubblicati i contenuti ma ti aiuteranno a sviluppare il cosiddetto “approccio Data-Driven, cioè la capacità di prendere decisioni sulla base dell’analisi dei dati.



Siamo giunti alla fine della guida, siamo partiti dalla definizione di social media marketing per poi scoprire gli obiettivi che si possono raggiungere con questo tipo di attività.

Abbiamo poi esplorato i social network approfondendo i vari tipi di pubblico presenti sulle piattaforme per poi concentrarci sulla creazione dei contenuti attraverso un piano e un calendario editoriale. Abbiamo poi chiuso il cerchio introducendo i KPI universali dei social network.


Spero che questa guida ti sia stata utile per iniziare al più presto ad ottenere risultati dalle tue azioni di social media marketing.


Se vuoi saperne di più e hai bisogno di supporto per la tua strategia non esitare a contattarmi, trovi il modulo direttamente in fondo a questa pagina.



Comments


bottom of page